Verso il fermo nazionale dell'autotrasporto

Per la difesa delle deduzioni forfettarie e delle altre esigenze manifestate dalla categoria

Verso il fermo nazionale dell
07/07/2018 - ROMA - "È emersa una posizione unanime rispetto alla necessità, in assenza di risposte immediate, di proclamare un fermo dei servizi nazionale dell’autotrasporto in difesa delle deduzioni forfettarie e delle altre esigenze manifestate dalla categoria". È quanto si legge in una circolare di Cna Fita (Unione Nazionale Imprese di Trasporto) che sarà al centro della riunione della presidenza di Cna
Fita Piemonte, guidata da Silvano Favi, alla quale parteciperà anche il presidente nazionale Patrizio Ricci, che si domenica nella sede regionale di Cna a Torino.
"A più di un mese di distanza dall’insediamento alla guida del Dicastero dei Trasporti e dall’invio delle nostre ripetute richieste di pronta risoluzione delle problematiche contingenti, tra cui quella relativa alle deduzioni forfetarie, abbiamo dovuto purtroppo constatare la totale indifferenza del Ministro Toninelli nei confronti del comparto dell’autotrasporto di merci" ha ribadito Favi.

Porto Ravenna News

TCR
Servizi tecnico-nautici
Secomar
Spedizionieri internazionali Ravenna
Avvisatore Marittimo
Exportcoop
Macport
Coface
Intercontinental
Le Navi - Seaways
Columbia Transpost
Consar Ravenna
CNA Ravenna
Banca Popolare di Ravenna
Confartigianato Ravenna
Romagna Acque
Sers
Casadei Ghinassi
Cassa di Risparmio di Ravenna
T&C
CNA Imprese
Ciclat
Martini Vittorio
Tramaco
CSR
Fiore
Corship spa
Agmar
Compagnia Portuale Ravenna
Simap
cmc