Porti

roma 12 dicembre 2019

Allarme-fondali a Venezia: "Nostre navi a Ravenna"

Anche in laguna alle prese con burocrazia e vincoli eccessivi

12 dicembre 2019 - roma - Il problema dello scarso pescaggio e le relative nuove ordinanze della Capitaneria di porto di Venezia, agitano le acque dello scalo lagunare, al punto che si temono trasferimenti di mercantili a Ravenna e a Trieste.

"Essere qui oggi a parlare di emergenza e di sopravvivenza di un sistema portuale che è tra i più performanti del Paese è triste: non ce lo meritiamo" ha commentato il presidente dell’Autorità di sistema portuale Pino Musolino parlando ad una preoccupatissima assemblea dei lavoratori.
Purtroppo, tra vincoli e burocrazia, il sistema portuale italiano sta andando alla deriva al pari di altri settori strategici per il Paese: oil&gas, Ilva, Whirlpool.
Si ascolta Musolino e sembra di sentire parlare Daniele Rossi. "Da quando mi sono insediato ho sempre sostenuto con forza l’urgenza di effettuare gli escavi manutentivi per garantire l’operatività dei terminal" riprende Musolino. "Ora ci troviamo in una situazione emergenziale e, dopo tante promesse, attendiamo un protocollo fanghi aggiornato e il relativo piano morfologico della Laguna che deve individuare i siti di conferimento per i sedimenti". L’accesso al porto è infatti ancora limitato dai fondali che hanno bisogno di essere scavati, dopo che la Capitaneria di Porto ha limitato i pescaggi.
Per questo, hanno ribadito ieri i segretari regionali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, "in molte banchine il lavoro continua a rallentare".

Il problema, quindi, non è se qualche nave in più opterà per Ravenna o Trieste, ma fino a quando reggerà un sistema-Paese dove un ministro della Repubblica (all'Istruzione) riesce a dire che "in un paio d'anni l'Eni deve uscire dalle attività petrolifere". Ma, al di là della stupidaggine di uscire dall'oil&gas, Fioramonti ha lontanamente idea di cosa sia una società quotata, di cosa significhi chiudere un pozzo petrolifero, rompere partnership internazionali ? #fioramontitornaacatu


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / "Necessaria la Stazione marittima di polizia di frontiera"

L'esigenza del porto espressa al questore Bignardi dagli agenti marittimi

ravenna / De Micheli in visita al Tcr

Confronto sulle tematiche del traffico container

ravenna / Rossi: "Pronti per la manutenzione dei fondali portuali"

Incontro con la ministra De Micheli. Pressing anche su Anas e Ferrovie

REM 2020

Interviste ed Eventi

interviste / Ottolenghi (Confindustria): “L'aumento dell'Ires del 3,5% avvilisce le categorie interessate”

interviste / Nicolini (Confetra): "Agorà 2019 con il ministro De Micheli"

interviste / Maioli (Dinazzano Po): “Ferrobonus, il contributo che rilancia il treno”

interviste / Masucci: “Con il Fondo F2i pronti a rafforzare il sistema delle infrastrutture portuali”

interviste / Mazzotti (LegaCoop): “Gara d'appalto Progetto Hub, le nostre Coop pronte a partecipare”

Cassa di Risparmio di RavennaLe Navi - SeawaysAgmarSimapFioreAngopiT&CCNA RavennaSecomarConfartigianato RavennaCasadei GhinassiColumbia TranspostMartini VittorioNadepServizi tecnico-nauticiTCR CNA ImpreseCiclatSpedizionieri internazionali RavennaambienteviamarBperErmarecz lokoCorship spaExportcoopCompagnia Portuale RavennaTramacoSersMacportIntercontinentalBanca Popolare di RavennaConsar RavennaRomagna AcqueSfacsCSR