ENI Cafè

Interviste

ravenna 26 agosto 2021

Riccardo Martini (DCS Tramaco): «Sono maturi i tempi per una piattaforma refrigerata»

26 agosto 2021 - ravenna - Dcs Tramaco è il principale operatore del porto di Ravenna per quanto riguarda l'ortofrutta. Come valuta il protocollo relativo a un investimento in ambito portuale per accrescere i volumi in import ed export di ortofrutta?
Senz’altro positivamente. Era ora che anche a livello nazionale e istituzionale ci si accorgesse di un porto che è diventato un punto di riferimento a livello Mediterraneo ed Europeo per i trader di ortofrutta, grazie all’incessante attività di operatori privati, come la nostra azienda, che hanno investito in strutture dedicate e promozione all’estero. La professionalità e collaborazione degli enti di controllo locali, di TCR e dell’autotrasporto hanno contribuito a creare un Sistema Ravenna, a cui il settore ortofrutticolo italiano ed europeo riconosce la massima affidabilità a costi competitivi. Una piattaforma refrigerata come quella ipotizzata sarebbe un valore aggiunto per sviluppare ulteriormente i traffici, allargandoli ad altri settori dell’agroalimentare.

Quale sarebbe la collocazione ideale per questa struttura?
Allo stato attuale, ritengo difficile rispondere a questa domanda. Il progetto a mio parere dovrebbe prevedere preventivamente uno studio sui flussi dei vari settori merceologici, per individuare le rispettive esigenze. È chiaro che se l’obbiettivo è quello di far diventare Ravenna l’hub della frutta fresca italiana destinata al Medio ed Estremo Oriente, è ovvio che la possibilità di utilizzare un terminal in grado di imbarcare direttamente dal magazzino alle stive di navi reefer convenzionali, in grado di dimezzare i transit time rispetto ai servizi containerizzati, si farebbe preferire. Se invece l’obbiettivo è quello di creare un centro di consolidamento per l’agroalimentare in genere, rivolto sia all’export che all’import, per la successiva rispedizione in container o distribuzione in Italia, una struttura nell’area retro-portuale ben collegata con strade e ferrovie potrebbe essere sicuramente adeguata.

Quali mercati internazionali potremmo interessare con questo nuovo investimento?
Ravenna è vicina alla cosiddetta Food Valley italiana e ai principali distretti produttivi della frutta, come Emilia Romagna, Veneto e Trentino. Queste eccellenze italiane sono esportate in tutto il mondo, ma al momento solo una piccola parte di queste passa dal porto di Ravenna, che conta su servizi marittimi competitivi principalmente a livello Mediterraneo. L’attuazione del progetto Hub, che prevede l’approfondimento dei fondali e un nuovo terminal container, potrebbe finalmente permettere l’entrata in porto delle navi oceaniche che collegano direttamente l’Italia con i mercati più ricchi come le Americhe e il Far East, attualmente raggiungibili prevalentemente dai porti tirrenici. Questo rappresenterebbe un salto di qualità importantissimo per il porto di Ravenna.



© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Interviste ed Eventi

interviste / Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

interviste / Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

interviste / Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

interviste / Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

interviste / Grimaldi: «Nave imponente e a zero emissioni in porto grazie a batterie al litio e pannelli solari»

Grimaldi: «Nave imponente e a zero emissioni in porto grazie a batterie al litio e pannelli solari»

FedepilotiOlympiaBperCompagnia Portuale RavennaT&CConfcommercio RavennaGrimaldiAngopiIntercontinentalSecomarCSRTCR Servizi tecnico-nauticiAcmarSersItalmetLe Navi - SeawaysAgmarSagemviamarCasadei GhinassiMacportExportcoopMartini Vittoriocz lokodragaggiVianelloSimapFioreConfartigianato RavennaCorship spaCNA partiArco LavoriCiclatRomagna AcqueCassa di Risparmio di RavennaTramacoConsar RavennaColumbia TranspostNadepSpedizionieri internazionali RavennaSfacs