Armatori, Cantieri

genova 16 gennaio 2018

Anche MSC aderisce a AssArmatori

Alla presidenza siede Stefano Messina, Merlo in consiglio

16 gennaio 2018 - genova - È nata ufficialmente AssArmatori, la nuova confederazione degli armatori operanti in Italia, che per la prima volta configura un polo di forte rappresentanza per l’industria marittima anche internazionale; industria che svolge nel nostro Paese un ruolo determinante nella logistica industriale, commerciale e nel settore delle crociere, garantendo significativi livelli occupazionali per i marittimi italiani.

L’atto costitutivo di AssArmatori è stato firmato a Roma. Fanno parte sin da subito della nuova rappresentanza i gruppi armatoriali Ignazio Messina & C, Grandi Navi Veloci, Italia Marittima, Finaval (gruppo Fagioli), oltre a Fedarlinea, l’associazione che riunisce le più importanti compagnie attive nel settore del cabotaggio e dei collegamenti con le isole, fra cui Moby lines, Tirrenia, Snav, Delcomar, Maddalena lines, Toremar, e Caremar.

In coerenza con l’obiettivo di rappresentare non solo le compagnie nazionali, AssArmatori si apre da subito alla partecipazione di gruppi internazionali con forti interessi in Italia e un ruolo importante nel mercato del lavoro marittimo italiano: primo fra tutti il gruppo MSC di Ginevra sia nella sua componente cargo che attraverso MSC Cruises.

Il Consiglio di AssArmatori, che conta già sull’adesione di altre compagnie, e che complessivamente rappresenta gruppi che operano oltre 600 navi per un’occupazione diretta di circa 70.000 addetti, ha provveduto a indicare Stefano Messina (50 anni, genovese, presidente del Gruppo Messina di Genova) come presidente che resterà in carica per i prossimi quattro anni.

“AssArmatori – ha affermato Stefano Messina – nasce già forte di numerosi anni di storia marinara alle spalle, esprimendo esperienza in tutti i comparti strategici per la connettività e lo sviluppo economico del Paese Italia: autostrade del mare, crociere, trasporto passeggeri, la quasi totalità del trasporto pubblico locale verso le isole minori, trasporto di lungo raggio, rotabili e container; AssArmatori sarà quindi interlocutore di riferimento per le istituzioni sia italiane che europee per lo sviluppo responsabile dell’economia del mare, con le sue importanti ricadute in termini di occupazione, infrastrutture, sviluppo dei territori e turismo”.

La nuova Confederazione nasce con un rapporto privilegiato con Confcommercio, con la sua confederazione dedicata al mondo del trasporto, Conftrasporto, e quindi anche con le altre categorie che stanno aderendo a un progetto di valorizzazione della filiera della logistica e dello shipping in Italia. Si candida da subito a diventare una casa comune aperta al dialogo con chiunque voglia agire nell’interesse di un settore che sta tentando di uscire a fatica da un prolungato periodo di crisi e “che ancora – sottolinea Messina – deve rimarginare le tante ferite che si sono aperte in questi ultimi anni”.
A conferma di questa volontà finalizzata alla costruzione di un fronte comune che abbia un peso specifico adeguato all’importanza strategica del settore, AssArmatori dichiara da subito la volontà di aprire un dialogo con le Organizzazioni sindacali, nonché con le altre associazioni di categoria presenti nel settore, per un confronto a tutto campo su nuovi modelli di rappresentanza e contrattazione adeguati alla doppia esigenza di garantire una maggiore competitività del sistema Paese e di far crescere l’occupazione del personale navigante italiano, uno dei migliori e più preparati del mondo.

Ultimato l’iter di costituzione, AssArmatori ha provveduto alla nomina del Direttivo che guiderà la nuova Confederazione degli armatori nei prossimi quattro anni: ne fanno parte, oltre al presidente, S tefano Messina, i seguenti consiglieri: Raffaele Aiello (Snav), Stefano Beduschi (Italia Marittima), Matteo Catani (Grandi Navi veloci), Franco Del Giudice (Delcomar), Luigi Merlo (MSC) e Achille Onorato (Moby Lines).



© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Armatori, Cantieri

ancona / Fincantieri vara la Silver Moon

Prime crociere a partire dal prossimo anno

ravenna / E' morto l'armatore Giorgio Cagnoni

Portò alla nascita di Mediterranea di Navigazione spa

ravenna / Setramar cede l'ultima nave

La 'Pietro Benedetti' acquistata da un gruppo norvegese per 5,9 milioni di dolla ...

CONFETRA RAVENNA 14 OTTOBRE

Interviste ed Eventi

interviste / Poggiali: “Pesanti disservizi negli uffici periferici dello Stato”

interviste / Belletti: "Va risolta la carenza di organico della sanità marittima"

interviste / D'Agostino (Assoporti): "Nelle AdSP coinvolgere gli enti locali"

interviste / Fagnani (Ass.LL.PP.): "Ecco la via ferrata"

interviste / Rubboli (PRProgress): "Un solo varco crea problemi di sicurezza"

viamarTCR Martini VittorioCompagnia Portuale RavennaConsar RavennaCassa di Risparmio di RavennaExportcoopIntercontinentalCorship spaConfartigianato RavennaSecomarLe Navi - SeawaysAgmarColumbia TranspostSpedizionieri internazionali Ravennacz lokoSfacsCiclatBanca Popolare di RavennaT&CCasadei GhinassiRomagna AcqueCNA ImpreseFioreSimapErmareAngopiCNA RavennaMacportSersCSRambienteBperServizi tecnico-nauticiTramacoNadep