Al terminal Sapir lo sbarco di grandi pale eoliche

Al lavoro anche Portuale, agenzia Classem, spedizioniere Viamar e gru Liebherr

Al terminal Sapir lo sbarco di grandi pale eoliche
23/10/2018 - RAVENNA - La scorsa settimana, per la prima volta, il porto di Ravenna è stato teatro dello sbarco di un intero impianto eolico, destinato ad Albareto (Modena).

L’impianto, arrivato da Taranto al terminal Sapir a bordo delle navi Louis e Randzel, agenzia marittima Classem, è costituito da 54 unità, tra cui 18 pale.

Lo sbarco è stato eseguito da Sapir in totale autonomia tecnica per quanto riguarda i mezzi di sollevamento, grazie alla specializzazione raggiunta nella movimentazione di pezzi di peso e dimensioni eccezionali, in coordinamento con le maestranze della Cooperativa portuale.

La complessità dello sbarco era determinata soprattutto dalla notevole lunghezza delle pale, oltre 54 metri, che richiedeva la disponibilità di gru di amplissimo sbraccio: sono state perciò utilizzate in abbinata una Liebherr 600 e una Liebherr 550 (commercializzate da Macport).
L'operazione è stata gestita dallo spedizioniere Viamar di Ravenna.


Porto Ravenna News

Tramaco
Martini Vittorio
Secomar
Ciclat
Macport
Columbia Transpost
Casadei Ghinassi
Exportcoop
Consar Ravenna
Simap
Sers
Romagna Acque
CNA Imprese
Le Navi - Seaways
CNA Ravenna
Agmar
Spedizionieri internazionali Ravenna
Intercontinental
Confartigianato Ravenna
Coface
Fiore
Cassa di Risparmio di Ravenna
Banca Popolare di Ravenna
Servizi tecnico-nautici
T&C
cmc
Compagnia Portuale Ravenna
Corship spa
Avvisatore Marittimo
CSR
TCR