Porti

venezia 23 ottobre 2018

Porto Marghera, 27 milioni di investimenti

Firmato il riconoscimento dell'area di crisi complessa, pronti 59 progetti d'impresa

23 ottobre 2018 - venezia - Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Pino Musolino, ha preso parte oggi alla sottoscrizione dell'Accordo di programma dell'area di crisi industriale complessa di Venezia, tenutasi a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico.

“Con la firma di oggi si compie un ulteriore passo avanti nel processo di riqualificazione del tessuto produttivo veneziano e di rilancio dell’occupazione ” – dichiara il Presidente Musolino. “In questi mesi l’Autorità di Sistema Portuale si è impegnata, assieme al Comune di Venezia, per censire le zone produttive pubbliche disponibili nell’area territoriale di competenza, mentre è ancora in corso una procedura ricognitiva per individuare aree e immobili privati che potrebbero rivelarsi ricettivi e attraenti rispetto a eventuali investimenti. Il passo successivo, che ancora una volta ci vedrà impegnati al fianco di Regione, Comune e Confindustria, sarà quello di semplificare le procedure, accelerando il più possibile il trasferimento delle informazioni chiave agli investitori e l’iter amministrativo che porterà all’insediamento di nuove attività”.

“Porto Marghera è già oggi un’area industriale vitale e produttiva – aggiunge Musolino – e la gran parte degli oltre 2.000 ettari che corrispondono alla prima e alla seconda zona industriale risulta stabilmente occupata da circa 1.000 aziende che danno lavoro a oltre 13.500 addetti. Esistono, però, alcuni spazi dismessi che, se riconvertiti e riqualificati a livello ambientale, potrebbero risultare particolarmente attraenti per investitori italiani ed esteri, che si troverebbero a beneficiare di un’area già infrastrutturata, dotata di collegamenti viari e ferroviari sviluppati e collocata a ridosso delle banchine del porto veneziano, vero gateway d’accesso ai mercati del Mediterraneo e del Medio ed Estremo Oriente”.



© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / Casse di colmata: condanne per Di Marco, Foschini e Fucchi

Dovranno smaltire i fanghi. Assolti Casadio, Rubboli e Fioretti

roma / Verifiche a campione sulle Autorità di sistema portuale

Interessati per ora i porti di Ravenna, Civitavecchia e Taranto

ravenna / Arrivate due potenti gru per il terminal Sapir

Salgono a 50 milioni gli investimenti del gruppo portuale

omc 2019

Interviste ed Eventi

eventi / OMC 2019

Ravenna (Italia) dal 27/03/2019 al 29/03/2019

interviste / Poggiali: “Pesanti disservizi negli uffici periferici dello Stato”

interviste / Belletti: "Va risolta la carenza di organico della sanità marittima"

interviste / D'Agostino (Assoporti): "Nelle AdSP coinvolgere gli enti locali"

interviste / Fagnani (Ass.LL.PP.): "Ecco la via ferrata"

MacportConsar RavennaBanca Popolare di RavennaT&CAvvisatore Marittimocz lokoCSRTramacoCNA RavennaSpedizionieri internazionali RavennaSecomarRomagna AcqueSersConfartigianato RavennaCompagnia Portuale RavennaviamarLe Navi - SeawaysCNA ImpreseMartini VittorioServizi tecnico-nauticiColumbia TranspostExportcoopFioreAgmarCiclatIntercontinentalCorship spaSimapCasadei GhinassiTCR Cassa di Risparmio di Ravenna