Non fare finta di nienteEni Grande

Energia, Offshore

ravenna 19 novembre 2020

Tcr, componenti Righini per pale eoliche spediti in Scozia

Confermate le capacità del terminal nei carichi eccezionali

19 novembre 2020 - ravenna - Nelle scorse settimane sono stati imbarcati, dal terminal container TCR del porto di Ravenna, 40 componenti di impianti offshore destinati alla costruzione di un campo eolico al largo della costa scozzese.

Si tratta di parte della fornitura di 168 pile grippers, tripodi in ferro sui quali sono installate le turbine eoliche, realizzati dall'azienda F.lli Righini Srl, importante azienda ravennate, leader della progettazione e costruzione di impianti per i settori Oil&Gas, Offshore Wind e Offshore Decommissioning.

Le operazioni di spedizione, curate da TCR, rappresentano per il Terminal ravennate la conferma, quale porto di imbarco, della capacità tecnica di soddisfare le esigenze di aziende a carattere internazionale con particolari offerte di servizio. "Si rafforza così, affermano in TCR, il legame con il territorio e il suo porto capace di esprimere sempre maggiore competitività".

"Questo progetto è per noi molto importante in quanto ci consolida sul mercato dell'Offshore Wind in forte sviluppo; il porto di Ravenna per noi è cruciale per raggiungere destinazioni internazionali, e con TCR e Global Service contiamo su di un valore aggiunto che si esprime in termini di efficienza, capacità logistica e professionalità" sottolinea il team manager di F.lli Righini.

Nella foto, i componenti realizzati da Righini in partenza da Tcr


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Energia, Offshore

ravenna / Roca: un tavolo unico per gas, rinnovabili, decommissioning 23/11/2020

Nanni: "Dal Mise nessuna novità dopo le richieste di Ravenna del 24 febbraio"

ravenna / Economia circolare, nasce società Eni-Hera 20/11/2020

Piattaforma a Ponticelle per recuperare materia e energia da rifiuti speciali. Fotovoltaico ...

ravenna / Decommissioning, autorizzazioni Mise in ritardo 17/11/2020

Lo smantellamento di 5 piattaforme non prima del 2023-2024

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS” 21/05/2020

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica" 16/03/2020

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus” 15/03/2020

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica” 14/03/2020

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55" 13/03/2020

AgmarSersCNA RavennaIntercontinentalErmareRomagna AcqueBpercz lokoT&CGRIMALDIMacportSimapColumbia TranspostCorship spaCasadei GhinassiExportcoopSecomarFioreTCR CiclatCSRConfartigianato RavennaSfacsAngopiMartini VittorioCompagnia Portuale RavennaServizi tecnico-nauticiviamarSpedizionieri internazionali RavennaCassa di Risparmio di RavennaCNA ImpreseNadepTramacoambienteLe Navi - SeawaysAcmarConsar Ravenna