Garanti Regionali ER 2ENI Cafè

Porti

roma 18 dicembre 2020

Import cereali in crescita di 364mila tonnellate

L'Anacer fa il bilancio dei primi 9 mesi, aumentano quantità e valori

18 dicembre 2020 - roma - Le importazioni in Italia nel settore dei cereali, farine proteiche e semi oleosi nei primi 9 mesi del 2020 sono aumentate nelle quantità di 364.000 tonnellate (+2,3%) e nei valori di 136,0 milioni di euro (+3,2%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le importazioni dei cereali in granella aumentano complessivamente di 314.000 t (+3%), risultante dall’incremento degli arrivi di grano duro (+590.000 t), grano tenero (+38.700 t) sorgo (+10.000 t) e avena (+3.700 t), e dalla diminuzione dell’import di mais (-301.000 t) e di orzo (-41.000 t).
Le importazioni di farine proteiche e vegetali diminuiscono di 64.000 t (di cui -128.000 t di farina di soia e +55.000 t di farina di girasole) a fronte di un incremento complessivo degli arrivi di semi e frutti oleosi di 311.000 t (+109.000 t di semi di soia e -47.000 t di semi di girasole). Le importazioni in Italia di riso (considerato nel complesso tra risone, riso lavorato, semigreggio e rotture di riso) si riducono di 14.000 tonnellate (-7,9%).

Le esportazioni dall’Italia dei principali prodotti del settore nei primi nove mesi del 2020 sono aumentate nelle quantità di 367.000 t (+11,2%) e nei valori di 360,8 milioni di euro (+13,4%) rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’export del settore cerealicolo è trainato dall’incremento delle vendite all’estero di paste alimentari (+253.000 t, pari a +17,2%), equamente distribuito tra destinazioni comunitarie (+126.166 t) e Paesi terzi (+126.706 t). Si rileva anche l’aumento delle esportazioni dei prodotti trasformati (+21.500 t), dei mangimi a base di cereali (+22.000 t) e della semola di grano duro (+6.000 t). Sostanzialmente stabili gli scambi con l’estero sia dei cereali in granella che della farina di grano tenero. Le esportazioni di riso considerando complessivamente tra risone, riso lavorato, semigreggio e rotture di riso aumentano di 66.000 t (+13,2%).

I movimenti valutari relativi all’import/export del settore hanno comportato nei primi nove mesi del 2020 un esborso di valuta pari a 4.394,7 milioni di Euro (4.258,7 nel 2019) ed introiti per 3.055,4 milioni di Euro (2.694,6 nel 2019).
Pertanto, il saldo valutario netto è pari a -1.339,3 milioni di Euro, contro -1.564,1 milioni di Euro nel 2019.

N.B.: I suddetti dati, basati sull’anno solare, sono stati elaborati ai fini della bilancia commerciale del settore cerealicolo. Per una corretta analisi dei flussi commerciali import/export deve essere considerato il periodo 1 luglio – 30 giugno, corrispondente alla campagna di commercializzazione agricola.


(Foto anacer.it)



© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / Cervellati presidente di Assonautica

L'assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio dell'associazione

Cervellati presidente di Assonautica

L'assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio dell'associazione

ravenna / Remember, progetto per valorizzare la storia del porto

Gli obiettivi presentati durante una serata al Propeller

Remember, progetto per valorizzare la storia del porto

Gli obiettivi presentati durante una serata al Propeller

ravenna / L'assessora Randi in Sapir e Tcr

Incontro con i vertici sui progetti di sviluppo del porto

L'assessora Randi in Sapir e Tcr

Incontro con i vertici sui progetti di sviluppo del porto

Interviste ed Eventi

interviste / Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS”

Fabbri (ITL): “Subito al lavoro sulla ZLS”

interviste / Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica"

Licciardi (ANACER): 'Import cereali in tensione per la situazione internazionale e la logistica"

interviste / Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus”

Maioli (Dinazzano PO): “Accelerare sul ferrobonus”

interviste / Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica”

Rosetti (CONSAR): “Situazione incerta e preoccupante. Contro il Coronavirus serve una regia unica”

interviste / Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55"

Corsini (Regione E.R.): “Buone notizie per i 2 scali merci e riprendiamo l’idea della E55"

AngopiMartini VittorioCassa di Risparmio di RavennaGrimaldiLe Navi - SeawaysSpedizionieri internazionali RavennaArco LavoriCSRConsar RavennaBperTramacoCNA ImpreseFedepilotiSimapOlympiaviamarSagemCompagnia Portuale RavennaVianelloSfacsServizi tecnico-nauticiCiclatIntercontinentalColumbia TranspostAgmarTCR MacportFioreNadepCNA RavennaCorship spaT&CSersCasadei GhinassiSecomarExportcoopConfartigianato Ravennacz lokoRomagna AcqueAcmarConfcommercio RavennaItalmet