ENI Cafè

Porti

porto corsini 13 maggio 2022

Il ministro D'Incà in visita allo stabilimento Bunge

L’azienda ha recentemente lanciato il Bunge Production System per consentire operazioni più sicure ed efficienti e ha investito 3 milioni di dollari per migliorare gli standard ambientali dell’impianto di spremitura, che rappresenta un'eccellenza

13 maggio 2022 - porto corsini - Federico D’Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento, ha visitato oggi gli stabilimenti di Bunge, azienda leader nel settore agroalimentare con due stabilimenti a Porto Corsini.

Saverio Panico, direttore dommerciale e Country Lead di Bunge in Italia, e Nicolas Burgel, direttore degli Stabilimenti di Bunge, hanno accolto oggi il ministro, accompagnato dai senatori Marco Croatti e Gabriele Lanzi, membri della 10ª Commissione permanente, la senatrice Michela Montevecchi, segretario della Presidenza del Senato e della 7ª Commissione permanente (istruzione pubblica, beni culturali), Massimo Bosi, assessore del Comune di Faenza con deleghe alla sicurezza, trasparenza e spazi verdi, Giancarlo Schiano, consigliere provinciale con delega alle politiche giovanili e Igor Gallonetto, assessore del Comune di Ravenna con deleghe a transizione digitale, verde pubblico e riforestazione, diritti degli animali.

“Siamo lieti di aver accolto il ministro nel nostro impianto. Il settore agroalimentare è un asset strategico per l'economia nazionale, per il valore complessivo della produzione e per la valorizzazione del Made in Italy nel nostro Paese e nel mondo. L'agricoltura è uno dei pilastri trasversali del Pnrr che consente il futuro sviluppo economico e sociale, in quanto fonte di cibo, mangimi e combustibili essenziali e sostenibili per il mondo.” ha affermato Saverio Panico. “Bunge detiene circa il 40% della quota di mercato della spremitura dei semi oleosi in Italia e siamo orgogliosi del ruolo importante che svolgiamo nel settore agroalimentare del paese".

Durante la visita, la direzione di Bunge ha presentato al ministro e alla delegazione le attività e le operazioni di Bunge in Italia e a Porto Corsini, e ha inoltre presentato i piani di investimento che porterà avanti a Porto Corsini per contribuire allo sviluppo economico e sociale di Ravenna e della sua comunità, dell’ambiente e degli agricoltori locali.
L’azienda ha recentemente lanciato il Bunge Production System per consentire operazioni sempre più sicure ed efficienti e ha investito 3 milioni di dollari per migliorare ulteriormente gli standard ambientali dell’impianto di spremitura.
L’impianto di Bunge, inaugurato nel 2018, rappresenta un’eccellenza in termini di tecnologia e di innovazione, confermata nel 2020 dal riconoscimento di “Best Global Cushing Facility” tra tutti i 52 impianti di spremitura di Bunge nel mondo, grazie agli investimenti apportati in sicurezza e sostenibilità ambientale.

Bunge, oltre che fornire prodotti essenziali per l'alimentazione a migliaia di aziende agricole locali e olio vegetale raffinato ad aziende chiave dell'industria alimentare e chimica italiana, impiega sul territorio oltre 300 persone fra lavoratori diretti ed indiretti, a cui si sommano più di 250 camionisti che ogni giorno entrano negli stabilimenti di Porto Corsini.


© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Porti

ravenna / European Maritime Day, ricco calendario di eventi dedicati al mare

In Darsena si potranno visitare le navi della Marina Militare Aretusa e Aringhie ...

European Maritime Day, ricco calendario di eventi dedicati al mare

In Darsena si potranno visitare le navi della Marina Militare Aretusa e Aringhie ...

ravenna / “Ravenna, un porto accogliente ed inclusivo”

Nell'ambito dell'iniziativa permanente dal titolo 'Questo non è amore'

“Ravenna, un porto accogliente ed inclusivo”

Nell'ambito dell'iniziativa permanente dal titolo 'Questo non è amore'

ravenna / Partono i livellamenti in Largo Trattaroli per il nuovo terminal container

Nuova gru da banchina per il Tcr. Nel porto si punta forte anche sui contenitori

Partono i livellamenti in Largo Trattaroli per il nuovo terminal container

Nuova gru da banchina per il Tcr. Nel porto si punta forte anche sui contenitori

Interviste ed Eventi

interviste / Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

Il comandante Sciarrone lascia Ravenna. Arriva Francesco Cimmino comandante a Savona

interviste / Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

Belletti: «Il futuro degli spedizionieri? A breve capiremo se serviranno aggregazioni, spinta digitale o altro»

interviste / Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

Bissi: “Lampade Led nelle torri faro per risparmiare energia. Il 2021 vede Grimaldi in aumento del 14,20%

interviste / Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

Rosetti: “Prendiamo spunto dalla crisi energetica per riformare l'autotrasporto in tre punti”

interviste / Grilli (COMPAGNIA PORTUALE): “Traffici in crescita, stabilizzeremo nuovo personale in gennaio”

Grilli (COMPAGNIA PORTUALE): “Traffici in crescita, stabilizzeremo nuovo personale in gennaio”

ItalmetCompagnia Portuale Ravennacz lokoGrimaldiCorship spaConfcommercio RavennaCSRCiclatSfacsMartini VittorioVianelloArco LavoriAngopiviamarSpedizionieri internazionali RavennaT&CSecomarSagemCNA partiOlympiaSersTCR ExportcoopFedepilotiServizi tecnico-nauticiConfartigianato RavennaIntercontinentalColumbia TranspostCassa di Risparmio di RavennaBperAcmarFioreRomagna AcqueLe Navi - SeawaysTramacoNadepConsar RavennaAgmarSimapMacportCasadei Ghinassi