Da energie diverse un

Trasporti, Logistica

shanghai 24 giugno 2024

Il porto di Ravenna a Transport Logistic China. Dal 25 al 27 giugno 2024

Corsini: «Un punto di riferimento per il trasporto tra Cina ed Europa». Petrosino: «Ci promuoviamo alla fiera leader del comparto». Randi: «Istituzioni e imprese insieme, la forza dello scalo». Mingozzi: «Presentiamo il progetto del nuovo terminal»

24 giugno 2024 - shanghai - Il Porto di Ravenna da promuovere come Porto dell’Emilia-Romagna, porta di accesso privilegiata per i collegamenti commerciali dalla Cina verso l’Europa. L’Emilia-Romagna, in rappresentanza del settore logistico italiano, sbarca alla ‘Transport Logistic China 2024’, tra le più importanti fiere del comparto logistico del Paese del Sol levante, che si svolgerà a Shanghai dal 25 al 27 giugno.  

L’assessore regionale ai Trasporti e infrastrutture Andrea Corsini, presenterà a istituzioni e operatori del settore, le possibilità commerciali del Porto di Ravenna, che la fitta rete di collegamenti intermodali, composti da autostrade e ferrovie, rendono il miglior hub per trasporti verso il nord Italia e il centro Europa.

Ad accompagnarlo nella missione istituzionale rappresentanti del Comune di Ravenna, di Fondazione ITL (Istituto trasporti logistica) che promuove il sistema delle piattaforme intermodali dell'Emilia-Romagna a livello nazionale e internazionale, e alcuni membri del Cluster intermodale regionale ERIC: Autorità portuale di Ravenna, SAPIR Spa (Terminal Operator del porto di Ravenna), TCR- Terminal container Ravenna e DP Dinazzano-Po Spa, scalo ferroviario e piattaforma logistica.

 

«Miriamo a diventare punto di riferimento per la logistica e il trasporto merci dalla Cina- commenta l’assessore Corsini-. Il Porto di Ravenna rientra nella ristretta lista dei “core ports” europei ed è parte di due corridoi di trasporto TEN-T, il corridoio Baltico-Adriatico e il corridoio Mediterraneo, che prevedono il potenziamento delle infrastrutture di viabilità e ferroviarie per incrementare il trasporto merci su ferro.
Può essere quindi un agevole approdo delle merci provenienti dalla Cina, e punto di partenza delle merci verso il nord Europa. Presenteremo agli operatori del comparto cinese i punti di forza del Porto di Ravenna, la sua grande attrattività che risiede sia nella posizione strategica che nelle sue infrastrutture, che verranno ulteriormente sviluppate dopo l’approvazione della Zona logistica semplificata da parte del Governo».

Nell’ampio stand della Regione, previsti incontri B2B con una quindicina di importanti imprese della logistica e dei trasporti cinesi, oltre che con i rappresentanti della GdL “Logistica” (Gruppo Distribuzione & Logistica) della Camera di Commercio Italiana in Cina.

Tra gli incontri dell’assessore Corsini, quelli con la Console generale d'Italia a Shanghai, Tiziana D'Angelo, la Console aggiunta, Alessandra Palumbo, responsabile per la parte commerciale; il direttore ICE di Shanghai, Augusto di Giacinto, la vicecommissaria per il commercio ICE, Cinzia Sarli, e con il vicedirettore Generale Shen Weihua della Commissione del Commercio di Shanghai.

Il programma della missione prevede anche la promozione del Porto di Ravenna su diversi media locali selezionati.
«La partecipazione a questa fiera, una delle più importanti del settore, è una delle numerose iniziative organizzate insieme a Regione, Comune e Camera di commercio previste dal Protocollo che abbiamo firmato nel 2022 che prevede di sviluppare iniziative comuni per promuovere il Porto sia dal punto di vista istituzionale che attraverso le sue aziende», spiega Mario Petrosino, direttore operativo dell’AdSP, che sottolinea come il traffico container da e per l'estremo Oriente rappresenti il 14% di quello totale dello scalo ravennate. 

Da ricordare che il porto di Shanghai è il più grande al mondo nella movimentazione di container (49 milioni di Teu all’anno). Nella classifica è seguito da altri sette porti cinesi (il secondo è Singapore con 39 milioni di tonnellate), nono posto per Rotterdam, primo porto europeo con 13 milioni.

«Abbiamo davanti una grande opportunità e dobbiamo giocarcela bene. Il porto di Ravenna - dichiara Annagiulia Randi, assessora al Porto del Comune di Ravenna - alla fiera di Shanghai rappresenta la portualità italiana essendo l'unico porto italiano protagonista. Insieme alla Regione Emilia Romagna, che ha organizzato questa missione, e all'autorità portuale possiamo rappresentare al meglio il sistema delle infrastrutture e dei trasporti che afferiscono al nostro porto. La forza di questa delegazione sta nel presentare unite istituzioni e imprese per promuovere le capacità e le competenze che rappresentano il punto di forza del nostro sistema».

Per TCR - Terminal Container Ravenna, società del Gruppo Sapir, questo evento rappresenta un'opportunità unica per rafforzare i legami commerciali tra le due nazioni e mettere in luce il contributo della regione Emilia-Romagna nel commercio internazionale.

Partecipando al Transport Logistic di Shanghai, TCR mira a consolidare e ampliare il commercio con il Far East, supportando il flusso di beni tra l'Italia e l'Asia orientale. La presenza di TCR in questo evento sottolinea l'importanza di costruire solide relazioni commerciali in un momento in cui il commercio globale sta affrontando nuove sfide e opportunità.

Si parlerà anche del progetto del nuovo terminal che rappresenta un investimento strategico che permetterà al porto di Ravenna di migliorare ulteriormente la sua capacità operativa. L'impegno di TCR e del Gruppo Sapir nel migliorare e rafforzare le infrastrutture è un chiaro segnale della volontà di rispondere in maniera concreta alle esigenze del mercato globale.

La regione Emilia-Romagna, conosciuta per la produzione di alta qualità e il Made in Italy, trova in TCR un gateway essenziale per le esportazioni italiane.

La partecipazione al Transport Logistic di Shanghai offre l'opportunità di promuovere non solo le eccellenze logistiche del porto di Ravenna, ma anche l'intera gamma di prodotti di alta qualità che la regione è in grado di offrire. Questo rafforzerà non solo l'economia locale, ma anche la competitività delle aziende italiane a livello globale.

L’evento rappresenta un'importante occasione per promuovere le capacità logistiche e operative del porto di Ravenna e per sottolineare l'importanza strategica della regione Emilia-Romagna nel panorama del commercio internazionale. In un contesto di crescenti la partecipazione a Shanghai può aprire nuove opportunità di collaborazione e sviluppo.

«È un passo significativo per il porto di Ravenna e per l'intera regione Emilia-Romagna, dichiara Giannantonio Mingozzi presidente di TCR.  Questo evento evidenzia l'impegno di TCR e del Gruppo Sapir nel rafforzare i legami commerciali tra Italia e Cina, promuovendo l'efficienza e la competitività delle imprese italiane nel mercato globale».


© copyright Porto Ravenna News

CONDIVIDI

Altro da:
Trasporti, Logistica

bologna / Treni Bologna-Castel Bolognese. «Serve un accordo quadro»

Sul quadruplicamento del tratto ferroviario i sindaci chiedono un tavolo tra le ...

Treni Bologna-Castel Bolognese. «Serve un accordo quadro»

Sul quadruplicamento del tratto ferroviario i sindaci chiedono un tavolo tra le ...

bologna / Via libera al nuovo svincolo dell'A14 a Bagnacavallo

Un intervento da 33 milioni di euro. Corsini: «Andrà a beneficio di chi vive e lavora ...

Via libera al nuovo svincolo dell'A14 a Bagnacavallo

Un intervento da 33 milioni di euro. Corsini: «Andrà a beneficio di chi vive e lavora ...

ravenna / Autotrasporto conto terzi, intensa l'attività formativa

Ripresi i corsi di CNA FITA Ravenna e CNA Formazione Emilia-Romagna per l’accesso ...

Autotrasporto conto terzi, intensa l'attività formativa

Ripresi i corsi di CNA FITA Ravenna e CNA Formazione Emilia-Romagna per l’accesso ...

Interviste ed Eventi

interviste / Giornata del Mare. Maltese: «È un invito del mare a partecipare al suo grande gioco»

Giornata del Mare. Maltese: «È un invito del mare a partecipare al suo grande gioco»

interviste / Piano Regolatore del Porto. Modimar e Seacon si sono aggiudicate la gara

Piano Regolatore del Porto. Modimar e Seacon si sono aggiudicate la gara

interviste / Silvestroni (Roca). «Pitesai bocciato? Un sollievo»

Silvestroni (Roca). «Pitesai bocciato? Un sollievo»

interviste / Rossi (AdSP): «Rigassificatore, porto di Ravenna primo hub energetico del Mediterraneo»

Rossi (AdSP): «Rigassificatore, porto di Ravenna primo hub energetico del Mediterraneo»

interviste / Compagnia Portuale. Grilli: «2023, un anno impegnativo»

Compagnia Portuale. Grilli: «2023, un anno impegnativo»

Consar RavennaTCR Arco LavoriOlympiaFedepilotiCompagnia Portuale RavennaSagemCorship spaIntercontinentaldonelliItalmetMSCviamarCNA partiCSRMartini VittorioSecomarNadepRomagna AcqueCasadei GhinassiMacportRiparbelliServizi tecnico-nauticiCiclatAcmarFioreSpedizionieri internazionali RavennaExportcoopT&CSfacsColumbia TranspostAgmarTramacoConfartigianato RavennaGrimaldiSersConfcommercio RavennaCassa di Risparmio di RavennaAngopidragaggiBper