Trasporti, Logistica

ravenna 31 ottobre 2018

Torna il traffico delle banane

Primo sbarco dall'Ecuador al Tcr attraverso il feeder Hapag-Lloyd

31 ottobre 2018 - ravenna - Tornano i carichi di banane sbarcati al porto di Ravenna. Protagonista il TCR, il terminal dove il nuovo servizio feeder Hapag-Lloyd che collega la West Coast di centro e sud America col porto romagnolo via Malta, ha scaricato la frutta proveniente dall'Ecuador.

“Il porto di Ravenna è stato per anni uno dei primi porti bananieri d’Italia - commenta Riccardo Martini, ad di DCS Tramaco, la società di logistica che ha curato la spedizione dal Porto di Guayaquil per conto dell’importatore SIFE Dal Bello - e quindi siamo felici di rinverdire questa tradizione”.

“Crediamo molto nelle potenzialità di Ravenna per attirare i traffici di frutta dal Sud America su questo servizio" aggiunge Paolo Orsi, Reefer/Special/B-Bulk Manager di Hapag-Lloyd Italia. “Il retroterra del porto romagnolo è ricco di operatori che importano frutta dall’emisfero sud e l’esperienza di DCS Tramaco in questo campo ci è di notevole aiuto”.

“Transit time di 22 giorni dalla Colombia, di 24 dall’Ecuador e 30 dal Cile - continua Martini - ci permettono di proporre agli importatori vicini al porto di Ravenna servizi competitivi ed in linea con quelli che tradizionalmente scalano i porti tirrenici. Inoltre, utilizzando i nostri magazzini refrigerati, offriamo anche la distribuzione giornaliera a pedane in tutto il centro-nord Italiano”.

Soddisfatto anche il rappresentante dell’importatore, Daniele D’Antrassi: “Le banane sono di ottima qualità ed arrivate in perfetto stato. Altri container sono già in viaggio e siamo quindi contenti della scelta fatta”.
SIFE Dal Bello è uno storico operatore del mercato di Padova specializzato in frutta esotica, che grazie all’arrivo di Daniele D’Antrassi nel reparto commerciale sta ampliando la gamma della propria offerta. “Abbiamo iniziato da qualche anno - aggiunge - ad importare anche ortofrutta da Egitto, Turchia ed altri paesi del Mediterraneo, sempre appoggiandoci a DCS Tramaco di Ravenna, che ci permette una facile distribuzione in tutto il centro nord d’Italia”

“ Ci fa piacere – concludono Gian Antonio Mingozzi e Milena Fico, rispettivamente Presidente e General Manager di TCR - il ritorno di un traffico che può creare buone prospettive per il nostro porto e siamo pronti a sviluppare ulteriormente questo settore. Ringraziamo Hapag Lloyd per averci dato fiducia scegliendo TCR, a conferma che anche il nostro porto può essere competitivo per relazioni al di fuori del Mediterraneo”.




© copyright Porto Ravenna News
CONDIVIDI

Altro da:
Trasporti, Logistica

roma / Nasce Confetra Emilia Romagna

Ivano Russo: "In questa regione sfide decisive per il Paese, come il porto di Ra ...

ravenna / Impiantistica offshore Righini imbarcata alla Sapir

Destinata a Singapore per il progetto Oil&gas Liza

roma / La politica delle restrizioni non riduce l’inquinamento

Ricci (segretario nazionale CNA Fita): "Devono essere precedute e accompagnate da ...

omc 2019

Interviste ed Eventi

eventi / OMC 2019

Ravenna (Italia) dal 27/03/2019 al 29/03/2019

interviste / Poggiali: “Pesanti disservizi negli uffici periferici dello Stato”

interviste / Belletti: "Va risolta la carenza di organico della sanità marittima"

interviste / D'Agostino (Assoporti): "Nelle AdSP coinvolgere gli enti locali"

interviste / Fagnani (Ass.LL.PP.): "Ecco la via ferrata"

AgmarAvvisatore MarittimoCasadei GhinassiCSRConsar RavennaServizi tecnico-nauticiFioreT&CMacportIntercontinentalSersSecomarBanca Popolare di RavennaColumbia TranspostLe Navi - SeawaysviamarTramacoCorship spaExportcoopTCR Cassa di Risparmio di RavennaSimapCiclatCNA RavennaConfartigianato Ravennacz lokoMartini VittorioRomagna AcqueCompagnia Portuale RavennaSpedizionieri internazionali RavennaCNA Imprese